La ricetta dello stufato di carne prevede l’utilizzo di una multicooker, un elettrodomestico dotato di programmi automatici che permette diversi tipi di cottura. A questo link trovate una guida completa ai migliori modelli. Grazie ad una moderna multicooker, i tagli di carne considerati di seconda o terza categoria, possono essere cucinati senza problema, rimanendo succosi, teneri e ricchi di sapore. Quando si cucina con la multicooker è consigliabile non usare liquido in eccesso, poiché quest’ultimo non evaporerà.

Per ottenere quindi una salsa più densa, quando si cucina uno stufato, il trucco è quello di infarinare la carne prima della cottura.

Con la multicooker si può usare la funzione di cottura lenta, la quale garantisce risultati incredibili, che sono difficili da ottenere con qualsiasi altro metodo. Vi darà sapori più intensi, consistenze e aromi deliziosi, proprio come nella cucina tradizionale, ma risparmiando tempo e denaro.

Poiché questa è la mia caratteristica preferita, mi fermerò per dettagliare un po’ di più i suoi vantaggi:

  • Questo è un metodo di cottura che permette di sfruttare tutti i succhi delle carni e delle verdure, mettendo in evidenza il sapore e le proprietà nutrizionali di ogni ingrediente.
  • In soli dieci minuti puoi avere tutto pronto: devi solo mettere gli ingredienti, accendere la pentola, selezionare il tempo e funziona da sola per 5, 6 o anche 8 ore. Così puoi usare quel tempo per andare al lavoro, riposare, qualsiasi cosa! Si prende cura di se stessa e quando ha finito, mantiene il cibo al caldo.
  • È antiaderente, non ci si attacca niente ed è super facile da pulire.
  • Dato che i cibi cuociono a bassa temperatura, si può cucinare tutto il giorno senza preoccuparsi del consumo di energia.