Birra ricetta - Elenco ingredienti. Ricette cucina con birraLa birra è attualmente la bibita alcoolica più diffusa del mondo. Le sue origini si fanno risalire all’antico Egitto.
Le materie prime con cui si prepara la birra sono l’acqua, l’orzo, il luppolo e i lieviti.

  • Acqua: il contenuto in minerali influenza le caratteristiche della birra: le acqua dolci favoriscono l’insorgenza del sapore amaro e vengono di solito preferite.
  • Orzo: viene trasformato in malto tramite un particolare procedimento di germinazione e tostatura. Il cereale viene selezionato e fatto macerare in acqua per 2-3 giorni, fino a raggiungere una percentuale di umidità del 45%. Poi viene posto all’interno di cilindri rotanti continuamente arieggiati per 10 giorni circa, il tempo necessario per la germinazione.
    A questo punto l’orzo viene essicato a 65-70 gradi e poi tostato a 80 gradi. Le radici che si sono formate con la germinazione vengono allontanate e il malto viene riposto in silos fino al momento del suo utilizzo per produrre la birra.
  • Luppolo: il luppolo è una pianta rampicante coltivata soprattutto nel nord Europa. Vengono utilizzate le inflorescenze femminili, che contengono sostanze aromatiche (che danno il sapore amaro alla birra) e tannini.
  • Lieviti: si utilizzano i due lieviti Saccharomyces carlsbergensis e S. cervisiae, responsabili della fermentazione alcolica e di trasformazioni che conferiscono il particolare sapore alla birra.

 

CLASSIFICAZIONE

La birra viene classificata dalla legge in base al tenore alcolico:

  • birra analcolica: < 1%;
  • birra normale: non inferiore al 3%;
  • birra speciale: non inferiore al 3.5%;
  • birra doppio malto: non inferiore al 4%.

Il valore energetico della birra dipende dal grado alcolico: si va da 34 kcal/100 g per la birra normale, con gradazione 4.5-5%, alle 60 kcal della birra doppio malto classica, con gradazione 6-7%, e si può arrivare anche a 80-90 kcal con la birra doppio malto speciale, che può raggiungere una gradazione del 9-12%.

La birra analcolica può essere prodotta con due metodi.

  • Il primo, utilizzato più di rado, sfrutta una tecnologia in grado di rimuovere l’alcol dal prodotto finito.
  • Il secondo metodo è più diffuso e consiste nell’interrompere la fermentazione quando la birra raggiunge il tasso alcolico desiderato.

La legge italiana prevede per la birra analcolica un massimo di 8 gradi Plato, pari a circa all’ 1,2%: è importante sapere, dunque, che non si tratta di una bevanda analcolica, ma che contiene una certa quantità di alcol e quindi è sconsigliata per chi deve eliminare totalmente l’alcol dall’alimentazione (come le donne incinte).

Negli Stati Uniti l’alcolicità della birra analcolica non deve superare lo 0,4% e in Gran Bretagna addirittura lo 0,05%.

 

VARIANTI

Esistono tantissime varianti di birra, passiamone in rassegna qualcuna:

  • Birre d’abbazia (corpose e dall’ elevato contenuto alcolico, di colore scuro, che va dall’ ambrato al rosso cupo, dall’ alta fermentazione).
  • Ale ( la birra tradizionale britannica,  ad alta fermentazione, di moderato contenuto alcolico e di poca schiuma).
  • Altbier (prodotta a temperature più elevat, con alta fermentazione, dal gusto maltato ed amaro).
  • Biere Blanche (a base di frumento, prodotta in Belgio, dal sapore acidulo, di colore bianco e trattata con aggiunta di coriandolo e curaçao).
  • Barley wine ( il rimando al vino è dovuto al suo elevatissimo contenuto alcolico).
  • Berliner weisse ( di frumento tipica della città di Berlino con circa il 3% di alcool).
  • Bière de garde ( del nord della Francia ad alta fermentazione e lasciata rifermentare poi in bottiglia).
  • Birra di puro malto ( prodotta con malto d’orzo e/o malto di frumento, senza l’aggiunta di altri cereali non maltati).
  • Bock (birre a bassa fermentazione ed a gradazione elevata  tedesche).
  • Doppio malto ( birra con una gradazione  non inferiore a 14,5° e con circa 6,5% di alcool).
  • Esotiche ( definite così le birre chiare  lager latino-americane, dal sapore delicato).
  • Lager (birra prodotta a bassa fermentazione).
  • Malt liquor ( birre americane ad elevato contenuto alcolico).
  • Märzen ( tedesca di Monaco di Baviera, prodotta a marzo per essere consumata durante l’Oktoberfest).
  • Stout (birra nazionale irlandese, scurissima, con una schiuma abbondante e cremosa).

 

USO IN CUCINA

In cucina la birra è tra gli ingredienti per la pasta per friggere o come aroma per piatti di carne rossa, coniglio e altra selvaggina. Molto apprezzate sono le ricette con birra e baccalà, assieme ad altri piatti a base di salmone, frutti di mare e crostacei. Per i più intrepidi, si consiglia di spruzzarne qualche goccia anche su torte alla frutta; il suo sapore acidulo darà quel tocco in più ai vostri piatti.

 

CURIOSITA’

Secondo alcun grazie alla birra si è salvata la razza umana. Nel medioevo, durante la peste e il conseguente inquinamento delle acque, era molto difficile non essere infettati a causa dei batteri nei fiumi. Le uniche cose sane da bere erano proprio quelle bevande che per via della fermentazione venivano bollite e quindi private di agenti patogeni. Scoperto questo beneficio della birra, molti Stati avviarono la depurazione dell’acqua potabile, garantendo alle proprie popolazioni di dissertarsi senza rischio di venir contagiati.

L’ Oktoberfest è una festa interamente dedicata alla birra che si tiene in Germania, dove accorre gente da tutto il mondo!


Vai alla pagina degli ingredienti oppure leggi le ricette con birra.


Birra chiara
Categoria Bevande Alcooliche
Codice Alimento 404010
Nome Scientifico

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO PER 100g DI PARTE EDIBILE
Composizione chimica valore per 100g Note
Parte edibile (%): 100
Acqua (g): 93.5
Proteine (g): 0.2 ottenute da azoto totale * 6.25
Lipidi(g): 0
Colesterolo (mg): 0
Carboidrati disponibili (g): 3.5
Amido (g): 0
Zuccheri solubili (g): 3.5 variabili da 2-5 g * 100 g
Fibra totale (g): 0
Fibra solubile (g): 0
Fibra insolubile (g): 0
Alcol (g): 2.8 il grado alcolico si ottiene dividendo i grammi di alcool * 0.79
Energia (kcal): 34
Energia (kJ): 140
Sodio (mg): 10
Potassio (mg): 35
Ferro (mg): 0
Calcio (mg): 1
Fosforo (mg): 28
Magnesio (mg):
Zinco (mg):
Rame (mg):
Selenio (µg):
Tiamina (mg): 0
Riboflavina (mg): 0.03
Niacina (mg): 0.9
Vitamina A retinolo eq. (µg): 0
Vitamina C (mg): 1
Vitamina E (mg): 0