Aneto - Elenco ingredienti. Ricette cucina con anetoL’aneto (Anethum graveolens) è una pianta aromatica annuale, della famiglia delle Ombrellifere, originaria del Medio Oriente (India e Persia), con un profumo che ricorda il finocchio e l’anice: di questa pianta si usano sia le foglie, dal colore verde-azzurro, formate da più foglioline filiformi disposte regolarmente, che i semi. Il suo olio essenziale ha caratteristiche aromatiche, rinfrescanti, digestive e antisettiche. A fine estate si recidono le ombrelle e si lasciano essiccare in un luogo ombroso: poi, si battono fino a provocare l’uscita dei semi, che vengono conservati a parte in vasi di vetro, chiusi ermeticamente.

ACQUISTO

Quando acquistate l’aneto assicuratevi che sia morbido.

CONSERVAZIONE

L’aneto deve essere conservato in frigo per qualche giorno.

USO IN CUCINA

Nella cucina italiana l’aneto viene adoperato nelle insalate, sulle patate lessate, nelle marinate, nella salsa per i pesci , per insaporire minestre e intingoli e sulla carne alla griglia, ma si accompagna anche a yogurt, panna acida e formaggi freschi.

CURIOSITA’

Gli antichi gladiatori pensavano che l’aneto accrescesse la loro forza e per questo condivano ogni loro pasto con i suoi semi, inoltre si coronavano il capo con questa pianta come simbolo di gioia. Pestando i suoi semi e ponendoli in infusione si ottiene un liquido utile a molti scopi:

  • per fare bagni rinforzanti alle unghie
  • per favorire la digestione,
  • per placare il singhiozzo e i crampi dello stomaco,
  • per alleviare le flatulenze e l’insonnia.

Inoltre i semi d’aneto vengono masticati per rinfrescare l’alito.


Vai alla pagina degli ingredienti oppure leggi le ricette con aneto.