Alloro - Elenco ingredienti ricette cucina con alloroL’Alloro (Laurus nobilis) è una pianta aromatica sempreverde appartenente alla famiglia delle Lauracee abbastanza diffusa nelle zone di clima temperato; ha fusto eretto e corteccia verde e può assumere la forma di cespuglio, oppure quella conica ad albero (che può raggiungere anche i 15 metri di altezza).

Le foglie sono ovali, lucide nella parte superiore e opache in quella inferiore, di colore verde scuro brillante; se tagliate, rilasciano un profumo molto gradevole. In primavera la pianta si riempie di piccole infiorescenze di colore giallo-verde.

I frutti sono delle bacche di forma ovale e di colore nero. Spesso viene usato come pianta ornamentale per recintare giardini e terreni.

Il termine Laurus comprende numerose specie, ma quella più conosciuta e più “apprezzata” è appunto il nobilis.

 

ACQUISTO

Per riconoscere quella di miglior qualità verificare che le foglie siano abbastanza dure.

 

CONSERVAZIONE

Le foglie di alloro essiccate dopo circa un anno perdono il loro aroma.

 

USO IN CUCINA

L’alloro è usato in tutto il mondo per insaporire stufati, brodi, marinate e minestre, utilizzato per aromatizzare piatti di carne e di pesce, per profumare intingoli e aromatizzare selvaggina nonché per insaporire alcuni salumi ma anche bevande e dolci (budini di riso). Potente antisettico l’alloro è tuttavia usato soprattutto come ingrediente per moltissime pietanze della cucina mediterranea ed europea in genere.
Se trattato con alcool si può ricavarne un profumato e aromatico liquore dalle proprietà digestive.

 

CURIOSITA’

L’alloro possiede virtù aromatiche, digestive, stimolanti e antisettiche, ed è quindi indicato in caso di digestione difficile, inappetenza, coliche e aerofagia.
Con le foglie potrete ottenere un infuso, che bevuto caldo prima di coricarsi, farà sudare abbondantemente riuscendo, a prevenire l’evolversi di un raffreddore o di un’incipiente influenza. Sorseggiato dopo i pasti, riuscirà, grazie alle essenze contenute, a facilitare la digestione e ad eliminare i fastidiosi gas intestinali; inoltre rinforzerà lo stomaco, e sarà un ottimo anticatarrale.
Le bacche dell’alloro, (piccoli frutti che assomigliano a minuscole ciliege nere dai semi molto grossi), sono ancora più attive delle foglie in quanto contengono un olio ricchissimo di numerose sostanze medicamentose; se essiccate e polverizzate, prese nella dose di uno o due cucchiaini al giorno, sono un rimedio efficace contro l’influenza, i raffreddori, le malattie nervose, le paralisi, le debolezze di stomaco e i gas intestinali.
Miscelate all’olio, si può ottenere anche l’olio laurinato, che frizionato sulle parti interessate, serve per lenire gli spasmi reumatici o per facilitare la ripresa dell’uso delle articolazioni dopo ingessature o traumi di varia natura.


Vai alla pagina degli ingredienti oppure leggi le ricette con alloro.