Le Raviole bolognesi di San Giuseppe sono dei semplici dolci di origine contadina che si preparavano il 19 marzo per la festa di San Giuseppe. La ricetta originale prevede l’uso della mostarda bolognese (una confettura aspra a base di mele, pere cotogne, prugne e scorza di arancia) ma in assenza si può usare o la marmellata di prugne o la marmellata di mele cotogne.

Questo giorno indicava la fine dell’inverno e la ripresa del lavoro nei campi, periodo che avrebbe portato alle famiglie contadine un maggior guadagno. Per festeggiare questa ricorrenza, si preparavano le raviole e si appendevano alle siepi lungo le strade mettendole a disposizione dei passanti.

Facilissime e veloci si possono conservare per 2 o 3 settimane in un vaso di vetro o in un luogo privo di umidità.